“La bellezza del quotidiano”

terry

L’ASSOCIAZIONE PROGETTO OSSIGENO

PRESENTA

Una serata con l’autore: MIGNON

“La bellezza del quotidiano”

mercoledì 13 febbraio

L’incontro si terranno al Kuadra Caffè, viale Mediterraneo 530, Sottomarina (VE)
a partire dalle ore 21.00.

Per Informazioni: info@mignon.it

www.mignon.it www.progettossigeno.it

Torna TAG, la rassegna di serate con l’autore proposta dall’associazione Progetto Ossigeno.

Dopo il successo della scorsa edizione di “TAG | idee d’autore”, anche per il 2013 Progetto Ossigeno propone una serie di appuntamenti nei quali gli ospiti si presenteranno al pubblico, presenteranno i loro lavori e loro il intendere la fotografia.
Il percorso di quest’anno è formato da 7 appuntamenti, dedicati al tema della bellezza.

Partendo dalla frase di Dostoevskij “La bellezza salverà il mondo”, Progetto Ossigeno ha studiato un ciclo di incontri che inizierà mercoledì 30 gennaio, quando sarà ospite Alberto Buzzanca, professionista padovano, eredita dal padre vignettista la passione per l’immagine. Noto per i suoi lavori nel campo pubblicitario, realizza per passione anche reportage d’autore.

La seconda serata, mercoledì 13 febbraio, sarà dedicata al Gruppo Mignon. Gruppo di fotografi sorto nel 1995, il gruppo si dedica prevalentemente alla ricerca dell’uomo nelle piccole cose del quotidiano, con la tecnica derivante dalla Street Photography. Saranno presenti Ferdinando Fasolo, Mauro Minotto, Giorgio Pandolfo, Giampaolo Romagnosi e Fatima Abbadi.

Appuntamento atteso quello della terza serata, mercoledì 27 febbraio che avrà ospite il cesenate Marco Onofri. Giovane fotografo professionista, Onofri offre nella sua fotografia una ricerca sull’ambiente e sulla persona, con un tratto stilistico fortemente personale.

Per la quarta serata, mercoledì 13 marzo, sarà ospite Bruno Carnevali. L’ospite, famoso per i suoi lavoro di stil-life industriale in collaborazione con i più grandi fotografi italiani contemporanei, sarà chiamato a descrivere il suo concetto di bellezza, partendo dalle foto dei presenti.

Mercoledì 27 marzo sarà una serata tutta chioggiotta, visto che l’ospite sarà Rosario Santamaria. Chioggiotto di adozione danni vive a lavora a Chioggia. Vignettista, docente di storia dell’arte, vincitore di premi e riconoscimenti nazionali, Santamaria fornirà un percorso sui concetti di bellezza, gusto e piacere, e delle loro evoluzioni nella storia.

Sesta serata dedicata alla ricerca della bellezza nella natura. Mercoledì 10 aprile sarà ospite l’ampezzano Alberto Bregani. Figlio d’arte che ama definirsi fotografo di montagna, da sempre sviluppa i lavoro fotografici coniugandoli con i percorsi offerti dalle cime dolomitiche. L’occasione sarà utile per la presentazione del suo ultimo lavoro “dentro e fuori le cime. Dolomiti di Brenta: tra l’occhio e il passo”.

TAG chiude con lo stile ricco di impatto emotivo e contrasti di Monica “monimix” Antonelli. Fotografa ritrattista e di moda, che ama raccontare storie e ritrarre le espressioni dei volti, i sentimenti nascosti, senza filtri e senza finzioni, Monica Antonelli sarà ospite mercoledì 24 aprile, con una serata dedicata al bello introspettivo.

Tutti gli incontri si terranno al Kuadra Caffè, viale Mediterraneo 530, Sottomarina, a partire dalle ore 21.00.
Mignon è un’associazione fotografica culturale nata nel 1995 da un’idea di Giampaolo Romagnosi che con Ferdinando Fasolo sono i promotori di tutte le attività del gruppo. Mignon ha come motivo dominante la volontà di proporre uno sguardo sull’uomo e il suo ambiente. Non si tratta del solito gruppo dove ogni componente cerca “il suo specifico spazio”, ma di un progetto prettamente fotografico che tralascia “individualismi” tipici di tanta fotografia. Il successo di critica e l’interesse per le esposizioni del gruppo hanno portato Mignon ad occuparsi anche della promozione di manifestazioni, serate, incontri e mostre di altri fotografi. l’associazione è nata realizzando un progetto fotografico finalizzato alla rivalutazione delle piccole cose che appartengono alla quotidianità, fissando come unico vincolo la ripresa e la stampa in rigoroso bianco e nero. “Piccole cose” che ruotano tutte intorno all’Uomo e all’ambiente, sono il cuore della ricerca del Gruppo Mignon. Sin dall’inizio, vi è un profondo interesse nei confronti delle storiche testimonianze della fotografia con vocazione sociale; dal fondamentale lavoro realizzato dalla F.S.A. Farm Security Administration, all’ineguagliabile funzione ricoperta dalla Photo League nella crescita della cultura fotografica fino alle migliori pagine del fotogiornalismo mondiale (LIFE e i fotografi di Magnum). Alcuni incontri con fotografi “umanisti” hanno contribuito a fornire gran vigore ed entusiasmo al progetto del gruppo. Le frequentazioni con Giovanni Umicini, hanno influenzato la poetica del gruppo determinando un’attenzione particolare alla “Street Photography” ed agli strumenti operativi da utilizzare: un bianconero essenziale, seguito dalla ripresa fino alla stampa finale. Il prodotto di ciò, sul piano dell’immagine, è una forte economia visiva che lambisce quello “sguardo documentario” proprio della fotografia sociale.

terry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *