Mostra fotografica

ancora-sulla-strada-meldola-2006006a

 

XIV Edizione IMMAGINI D’AUTORE

Organizzazione gruppo fotografico ALTO CONTRASTO Meldola Forlì
info@altocontrasto.com

MOSTRA FOTOGRAFICA

Chiesina dell’ospedale via Cavour 60 Meldola (FC)

Ferdinando Fasolo

“ANCORA SULLA STRADA”

dal 10 al 25 giugno 2006 tutti i giorni ore 21,00 – 23,00

Inaugurazione: sabato 10 giugno ore 23.30

La realtà quotidiana osservata in ogni sua angolazione, è al centro dell’opera e del percorso di ricerca di Ferdinando Fasolo. Giovane autore padovano, da oltre vent’anni si dedica con passione alla fotografia e alla multivisione, organizzando eventi e ricevendo autorevoli riconoscimenti. Il contatto con l’Associazione Culturale Mignon, di cui oggi è membro attivo, e l’incontro con Giovanni Umicini e Walter Rosenblum, singolari maestri della Street Photography, proiettano il suo sguardo verso l’uomo e l’ambiente che lo circonda.

Sono trenta le fotografie in bianco e nero in esposizione, una decina inedite, nelle quali l’autore elabora il “suo” ambiente, come personale scrittura fotografica tesa a raccontare situazioni, motivi inconsueti e incontri inattesi. Da Roma a New York, da Venezia a Londra, gli occhi di Fasolo sembrano non chiudersi mai e i suoi agili scatti svelano affascinanti porzioni del reale, istanti in cui la strada coincide con la vita.

Hanno detto di lui:

Walter Rosenblum, “Fasolo è interessato alla strada pubblica, ma non rivela necessariamente ciò che lui vede trasparire da essa. Egli vede la strada come uno scenario teatrale dinamico, nel suo fluire ininterrotto. Sceglie le ambientazioni assecondando i propri piacimenti estetici e le necessità emotive senza dover dipendere da disegni altrui. Davanti a questa “Tela”, bambini, uomini e donne mettono in scena commedie e drammi umani che catturano il suo interesse. Il suo occhio percepisce coincidenze fortuite strane ed inesplicabili, che nella maggior parte dei casi non sono notate dalla maggioranza di noi. Fasolo, si muove tra le strutture e i simboli dell’ambiente urbano ed è perciò particolarmente sensibile ai contrasti accidentali che emergono e si dissolvono in un nanosecondo.”

Loredana De Pace (Foto Cult):

Con “Fotografie di strada” Fasolo insegue nella scena quotidiana la bellezza, lo stupore, indaga l’indifferenza, la banalità e l’emarginazione, nell’originale tentativo di scoprire e mettere insieme “situazioni completamente scombinate tra loro in modo armonico” come egli stesso afferma. Fasolo immobilizza attimi di piccole storie, frammenti che rimangono unità grazie al rigore con cui asseconda il corpo delle fotografie. In sintonia lo sfondo razionale, geometrico, stabile, la “componente pensiero” della fotografia, e il soggetto spesso in movimento o che accenna situazioni di transito, di valori emozionali. Il dialogo fra le due estensioni del vedere compone armonicamente l’intera superficie fotografica. In realtà la multivisione non ha abbandonato la progettualità di Fasolo in quanto guardando le sue immagini sembra di assistere ad una proiezione sullo stesso fotogramma: doppi sguardi, forme analoghe, simmetrie di situazioni paradossali, assiduo dialogo fra le parti, contrasti netti ma che lasciano spazio alla gamma tonale di grigi, ironici ensemble di personaggi, forme e situazioni. Pur mantenendo la naturale differenziazione iconica dell’immagine, le fotografie di Fasolo hanno qualcosa in comune: l’intenzione del vedere con acuta capacità di osservazione e documentare la realtà nel suo preciso momento storico, essere testimone ed entrare in contatto con la propria storia attraverso la piccola quotidianità dei fortuiti avventori del fotogramma.

ancora-sulla-strada-meldola-2006001a ancora-sulla-strada-meldola-2006002a ancora-sulla-strada-meldola-2006003a ancora-sulla-strada-meldola-2006005a ancora-sulla-strada-meldola-2006006a ancora-sulla-strada-meldola-2006007a 14-mag-giu-06013

14-mag-giu-06003

fotocult-giugno-2006001 fotocult-giugno-2006002

il-fotografo-giugno-2006001il-fotografo-giugno-2006002

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *